Ho un pinguino dentro al letto e io non sono Bruce Willis.

Pinguino canottieraOggi vorrei cercare di scrivere un nuovo capitolo nella categoria “uomini e donne”, è da un po’ che mi frulla in testa e dopo aver aperto almeno quattro bozze e averle tutte cestinate vediamo se stavolta è quella buona. Anche perchè se continuo così avrò una maggiorazione della tassa sui rifiuti e sinceramente non è proprio il momento migliore.

Care donne, stavolta tocca a voi essere messe sotto torchio, che dai, non posso mica prendermela sempre con i maschietti, su.

Ecco, inizio subito sparando una sentenza: Secondo me una delle cause di divorzio, interruzione di relazione, bruschi addii, è la biancheria da notte femminile. E in particolare, lui, l’abito serale per eccellenza…il pigiama.!
Ho come la sensazione di sentire un caricamento di munizioni in una carabina (quasi quasi cestino anche questa bozza).

I più gettonati sono con gli orsetti, i cuoricini, le bamboline, gattini …in cotone, o peggio flanella, con colori che più che riposo evocano mal d’auto.

Cavolo ma esiste un bon ton anche per la vita di coppia ! Il problema principale è che il consolidamento di una relazione è inversamente proporzionale all’uso di sottovesti e perizomi. La mancanza di formalità di solito porta a lasciarsi andare alle peggio cose e diciamocelo, un pigiamone di flanella è una delle cose peggiori che un maschio sano possa incontrare durante il tragitto dal bagno al materasso. Ma anche per noi uomini adagiarsi è deleterio, quindi è vietatissimo girare per casa con i calzini di spugna bianchi e la tuta bucata, che tanto non ci vede nessuno. Cristo santo, ci vede lei!

E’ un discorso vecchio come il mondo, la relazione inizia in seta frusciante e pizzo e poi finisce sempre in mutandoni a coste e scialle della nonna. Questa decadenza, da entrambe le parti, dovrebbe essere considerato un reato penale. Passare dalla trascuratezza estetica a quella sentimentale è un attimo, perchè dai, anche se brutto da dire, noi uomini (ma anche voi donne, ne son sicuro) abbiamo continuamente bisogno di stimoli “giusti”. Quando nasce una storia il desiderio è bello vivo e vegeto, basta uno sguardo per accendere una miccia e siamo pronti a saltarci addosso anche se uno indossa un parka della Lapponia e l’altra uno sarong cambogiano, dopo qualche anno il desiderio vegeta e basta. E’ necessario quindi dargli un aiutino e uno scafandro di pile (detto pail) con la facciona di un animaletto non è sicuramente la cura migliore. Che poi già ti vedi nella posizione del missionario con quel maledetto pinguino che ti fissa con occhi sbarrati e tu ti deconcentri facendo di tutto per evitare il suo sguardo. Senza successo. Così lui raggiunge il suo scopo e tu che pensi “non scopo” (vi lascio il libero artitrio sulla tonalità degli accenti).

Adesso non voglio fare l’elogio del perizona,degli slip brasiliani o del filo interdentale,  ma ogni tanto belle signore sacrificatevi un minimo, per noi, ma anche per voi, perchè alla fine avrete anche voi la vostra dose di soddisfazione e anche se immagino (e ripeto…immagino) che possa dare fastidio avere qualcosa che si incastra dove non batte il sole, fateci contenti, vi assicuro che il tempo del disagio sarà limitato, certi indumenti non sono fatti per essere indossati a lungo. E noi uomini…dai, noi cadiamo nei soliti luoghi comuni, su, diamoci una pettinata, ora non dico di lavarsi i piedi, ma almeno una sciacquata alle ascelle ogni tanto non ci farebbe male e poi vogliamo deciderci a buttare nella spazzatura quella canottiera bianca da muratore moldavo? Vi svelo un segreto: non siamo sexy con quell’affare addosso, non assomigliamo affatto a Bruce Willis in die hard, ma ad Umberto Bossi col sigaro alla festa della Padania, inoltre passare le domeniche sul divano con la barba incolta, i capelli pettinati con i petardi e le pantofole della squadra del cuore non è sicuramente la terapia d’urto ottimale per risvegliare la libido della partner.

Organizzare un pigiama party con il compagno puo’ essere un’idea carina, ammesso che sia attuata massimo una volta al mese, perchè ritrovarsi una sera si e l’altra pure a sbriciolare croste di pane nel letto e addormentarsi con pezzetti di pizza nei capelli non è romantico, è da senzatetto.

Diamo una rinfrescata al nostro guardaroba notturno e la nostra intimità ci farà un applauso, e se proprio sentiamo il desiderio di vedere animaletti coccolosi non cerchiamoli nell’armadio, facciamoci un giro al bioparco.

Annunci

143 pensieri su “Ho un pinguino dentro al letto e io non sono Bruce Willis.

  1. Quanto sono vere queste parole. Dopo anni di convivenza il calzino sopra il pigiama per il freddo e lo scialle della
    Nonna sono un obbligo. Tempi andati ormai quelli di sorprese in autoreggenti e reggiseni push up! Dopo questo post ho capito che devo fare una ristrutturazione. Grazie.😉

  2. Hai presente il pigiama di cui parlavo in uno dei mie post? È proprio quello che hai messo in foto. La cosa bella è che è stato proprio il mio moroso a regalarmelo! Questo dimostra che bisogna sempre pensare a quello che c’è sotto!

  3. Anni fa un mio amico mi disse che sua moglie si vestiva per andare a letto: quell’immagine non me la sono più tolta dalla testa e lo giudico un santo asceta.
    Per me però la realtà è il contrario: è mio marito che da secoli viene a letto con gli scafandri: che vorrà dire? Forse è meglio se non mi rispondi……

  4. Hai dato voce ad una lamentela (sacrosanto) diffusissima tra molti uomini, e non posso che darti ragione: curarsi è doveroso, in primis per se stessi.
    indovina però chi ha per le mani l’eccezione a questa regola? Bravo, hai indovinato.
    In realtà il mio amante apprezza moltissimo nudità e/o biancheria succinta, ma tutte le volte, dopo avermi detto: ma come fai a dormire così, non hai freddo? lui indossa pile e tuta per dormire, sotto ad un piumone di quelli seri. Tra l’altro lui è una stufa, infatti durante l’ultima notte trascorsa insieme io, nuda, accanto a lui, in pile (dio degli amanti, perdonalo!), mi son svegliata per il caldo tutta sudata!
    insomma, i pazzi, anche in questo caso!
    ps: io comunque odio dormire con troppa roba addosso, e il pigiama è costrittivo, quindi anche da sola dormo al amassimo con una felpa leggera o una camicia da notte corta, e sono freddolosa normalmente… bah bah bah|

  5. Ahahahahah… grande Pinocchio, così si fa. Basta con il pigiamone in carta vetrata che è secsy come vedere Giuliano Ferrara che fa la lap dance 😀 basta con il mutandone da sbarco in Normandia (quello contenitivo per tutto, ma proprio tutto). Cerchiamo di riportare ad un livello “decente” tutto… se no è logico che poi, ad un certo punto, si sente o l’uno o l’altra gridare da una stanza all’altra un “bioparco”… come non dare torto 😉

  6. ahahahah rido pensando al pinguino che ti fissa con gli occhi sbarrati mentre…mentre… noi donne fissiamo, nel migliore dei casi, una barca a vela o uno scudo che mai sai che rappresenta. E magari nel frattempo, vuoi per qualche movimento brusco o eccessivamente ondulatorio, dal taschino del pigiama di lui esce un fazzoletto usato o un cotton fiocc sempre usato e ti si stampa in faccia. Perchè inoltre ci si spoglia giusto giusto per quel che serve…o no?

  7. OOOOOOOOOOOHH
    basta! Ho deciso! Voglio un uomo o una donna che amano il trash … non voglio più pensare al pelo e a questa stramaledetta lingerie !!!!
    .. luci spente e amen …
    ahahaahahahaha ;P

  8. mh. io i pigiami li detesto.
    ci ho ancora i pigiami dentro le scatole, mai usati, dei regali di tutti i pregressi natali (ben trentuno) di una mia zia che non so se si é capito ma é trentuno anni che mi regala pigiami.

    che io detesto e non uso.

    però pin_occhio pensa a un pigiamone tipo carta della caramella.
    da scartare.

    Ti torna?

  9. D’inverno in casa mia il pigiama è necessario, ci sono temperature talmente basse che i gatti dormono sul letto per avere un po’ di calore (e sono a pelo lungo), nonostante arrivino bollette del gas che farebbero venire voglia di vivere bardati come eschimesi. In casa.
    Però diciamo che quando mi viene l’uzzolo me lo sfilo, e la cosa è sempre apprezzata.
    D’estate problema inverso, quindi quando proprio voglio coprirmi metto una sottoveste di seta, che già mi fa caldo 😀

  10. Divertente, spiritoso, bravo! Sì, via il pigiamone di flanellona, le camicione! Mai usati. Come Marilyn a letto con addosso 2 gocce di Chanel 5, sempre, non solo se a letto ci aspetta l’amante (per chi ce l’ha) ma anche se c’è il marito o il compagno. Ci penserà lui a riscaldarci.
    P.S. però, volendo, si può essere seducenti anche con il pigiamone…è una questione di testa….

  11. Per quello son una sostenitrice delle due case separate….. uno vive da una parte e uno dall’altra, una si ricopre di pigiamoni di orsetti del cuore e l’altro di tutone dell’anteguerra (con relativi buchi), quando invece ci si vede superphiiiighiiiii a gogo.

    Certo, mi dirai, ma se uno/una a figli? Come può far ciò?
    Semplice se uno ha figli, piccoli soprattutto, a risolto il problema alla radice.
    Son loro i deterrenti dell’amor, altro che pigiamoni e tutoni, non ti fanno dormire e se dormono lo fanno in mezzo al lettone. Se per una volta lo fanno nel loro e tu azzardi un allungamento mano, come avessero antenne incorporate si mettono a piangere o hanno sete, e nel primo caso, stai tranquillo hanno fatto un brutto sogno e vogliono dormire nel lettone (nel secondo la sete gli durerà fino alle sei e mezza del mattino quando ti devi alzare).

    Dopo un pò di questa vita il tutone e il pigiamone di Hello Kitty ti sembrerà così sexi 😉

    • Ecco, diciamo che sono nel bel mezzo di entrambe le situazioni, anche se adire il vero, la bambina non è piccolissima, ma ha comunque un radar degno di un sottomarito nucleare. L’unico sereno sembra essere l’orsetto. Come sempre.

    • Io e mio marito abbiamo stabilito subito una regola d’oro, la camera e soprattutto il letto dei genitori sono rigorosamente OFF LIMITS. E soprattutto c’è una porta che si chiude. I nostri figli hanno sempre dormito nei loro lettini nella loro stanza fino dai primi giorni e mai con noi. Che i figli siano piezz’e core non si discute ma anche quel pezzo di figliolo che dorme accanto a noi ha i suoi diritti sacrosanti. Quindi quando chiudo la porta della camera da letto sono tranquilla che nessuno ci disturberà. Donne, ricordatevi che i figli un giorno se ne andranno, (si spera). Anche il vostro compagno potrebbe piantarvi un giorno. Ma se gli fate capire che lui viene prima di tutto, a volte chissà potrebbe anche considerare l’idea di restare ancora un po con voi.

      • Vero, ma io che lavoravo tutto il giorno, sveglia alle 6 e ritorno a casa alle 19.00, cucinare, pulizie di casa e con una figlia che NON dormiva assolutamente, e l’ho ha fatto per DUE ANNI E MEZZO o__o ho commesso l’errore (di sopravvivenza) di tirarla nel lettone per dormire io… altrimenti davvero non sarei qui a scrivere 🙂 a volte non è così semplice….

        Ma detto ciò, chiaramente lo spazio tra compagni è sacrosanto ci deve essere, altrimenti perchè mai ne avremmo scelto uno? 🙂

        PS: i figli non se ne vanno mai, neppure quando se ne vanno

        PPS: un compagno che lascia la sua donna perchè troppo presa da lavoro, stanchezza e figli… uhmmm spetta che gli indico prima io la porta

        PPPS: un compagno che mi fa la grazia di considerare l’idea di restare ancora un pò con me…. uhmmmm spetta che considero io l’idea di fanculizzarlo

      • Diamanta, penso, anzi mi auguro, visti i tempi, che chi scrive qui abbia un lavoro e che abbia una famiglia. Quindi debba conciliare le due cose. E lo so che non è sempre facile. Io ho detto come funziona da me, aggiungendo qualche considerazione. Poi ognuno ha il suo stile di vita con i suoi problemi. Certo ci si sceglie per stare insieme. Ci si dovrebbe anche aiutare l’uno con l’altro. Anch’io lavoro e mi alzo alle 5, ho 3 figli. Il secondo non ne voleva sapere di dormire la notte. Abbiamo resistito 3 giorni
        Poi abbiamo detto “basta”. Dopo un oretta di coccole, lo abbiamo lasciato piangere. Dopo quella sera non ci sono stati problemi. I bambin
        sono furbi, se gliele dai tutte vinte … ha voglia!
        P.S. diciamo allora che vanno e vengono?
        PPS: hai ragione, un uomo che lascia che la sua donna si ammazzi di fatica e se ne va per questo va eliminato subito!
        PPPS: vista la facilità con la quale si fanno e si disfano le unioni oggi, ho voluto scherzarci un pò su … ma ti assicuro che il quadro non è confortante.

  12. Però, hai ragione, tante amiche mie (compresa la mia super amica Roberta) portano pigiamoni d’inverno e maglie t-shirt d’estate o pigiamini con cuoricini, orsetti…Ma anche gli uomini non scherzano…
    Una cosa la voglio dire però, dall’età di 16 anni non sono mai andata al letto ne nuda, ne con iil pigiama….5 anni di convivenza e 23 di matrimonio saranno dovuti anche a questo?

  13. Sei il mio solito bel momento di sano buon umore…anche quando non ne ho voglia ci riesci sempre a farmi sorridere…ti devo un bel pacchetto di sorrisi :))
    ciao carissimo!

  14. Beh vediamola così come esistono il blue monday e i black friday potrebbero esistere delle serate a tema lingerie, ogni donna personalmente ha l’obbligo di averne in quantità industriale nell’armadio e fare sorprese al partner dovrebbe essere un piacere. Poi ok è comodo stare in tuta, ma, specialmente l’estate, non è difficile pensare a qualcosa di sexy con cui deliziare il proprio compagno. Idem per i signori maschi ogni tanto lo sforzo di acquistare questi capi d’abbigliamento sexy alla propria donna potrebbe essere stimolante 🙂

  15. sai che ti dico, “c’hai raggione c’hai” ma tanto vado a dormire da sola, e a sto punto i miei pigiami flanellosi e orsacchiottosi non procurano danni a nessuno, il cane non proferisce parola…ahahaah

  16. ecco fatto … ho immediatamente sostituito la mise notturna che giaceva sotto il mio cuscino (per la cronaca: camicione imbottito arricchito da simpatiche vignette .. un simil-gatto silvestro che dà vita al proverbio delle tre scimmiette, aggiungendo una quarta opzione … non rompo!) con un pigiama semplice e onesto color panna, che fa molto candore, ma che è il meno peggio …
    comunque, mentre leggevo mi chiedevo una cosa: come la mettiamo invece con la depilazione? il pigiamone maglia e pantaloni ha la funzione primaria di coprire i peli superflui … ammettiamolo dai!!! il pinguino si può evitare, ma il diritto al pantalone copri-magagne è protetto anche dalla Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo!!! … o no???

  17. Il pigiama è in assoluto il capo di vestiario più orrendo che mente umana abbia mai concepito, e soprattutto antierotico. Anche se è di seta: è proprio il gesto di tirarsi giù i pantaloni che è ammosciante, una cosa orrenda.
    PS: luce spenta?!?!?! No, dico, ma siamo impazziti?

  18. Mi sto rileggendo i post che mi sono persa in queste settimane che non avevo facile accesso a internet. Quanto mi sono persa! Che ridere mamma mia! Hai dimenticato degli uomini che vi mettete la tuta per girare per casa, e la lavate una volta al mese se va bene. E le donne la fascia/bandana colorata per tenere i capelli indietro, e le flip flop che strisciano per terra.
    Altro topic importante, che ne pensi di rutti e flatulenze in coppia?

  19. Complimenti, Pinocchio! Post grandioso!
    Io dormo da sola, al massimo coi gatti, e rivendico il mio diritto al pigiama in stampa animalier colorata… Il mio uomo potrebbe dire di essere a letto con una tigre… E sarei anche giustificata in caso di, ahem, pelliccia “ecologica”! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...